La Freccia

La Mente Creativa è uno strumento per trovare armonia ed equilibrio

La Freccia

Per trovare concentrazione non serve fare uno sforzo.
Come non ci si può ordinare di rilassarsi, non si può ordinare di concentrarsi.
Bisogna solo liberare il campo, vedere e sentire e lasciare andare il superfluo.
Si può allargare la propria percezione, sentire, evocare l'essere limpido e chiaro che è sempre presente dentro di noi.
La visualizzazione ci guida in una piccola suggestione. L'immagine della freccia scoccata dall'arco è un simbolo di focalizzazione, direzione, di volontà che va dritta verso il suo scopo senza distrazioni.
Come una pietra gettata in acqua che va giù dritta verso il fondo, non c'è nulla di speciale da fare, ma solo lasciare che il nostro scopo ci attiri a sé.

"Vedi, Kamala, se tu getti una pietra nell'acqua, essa si affretta per la via più breve fino al fondo. E così è di Siddharta, quando ha una meta, un proposito. Siddharta non fa nulla. Siddharta pensa, aspetta, digiuna, ma passa attraverso le cose del mondo come la pietra attraverso l'acqua, senza far nulla, senza agitarsi: viene scagliato, ed egli si lascia cadere. La sua meta lo tira a sé, poiché egli non conserva nulla nell'anima propria, che potrebbe contrastare a questa meta." Dal Siddharta di H. Hesse


Note

E' molto importante ripetere la visualizzazione con costanza.
Per poter agire in profondità e ottenere dei reali cambiamenti è necessario ripetere la visualizzazione per un periodo di diversi giorni.
Semplicemente quando hai qualche minuto di tempo, falla partire, rilassati nel seguirla.
Non c'è nessuno sforzo da fare. Al contrario il lavoro consiste principalmente nel lasciare andare.
E poi cogliere durante le giornata gli spunti che emergono, prendere nota.